sni_pisaTra eruditi e collezionisti. La tradizione numismatica toscana. Le Giornate di Studio della Società Numismatica Italiana
22 Ottobre 2016, Palazzo Blu (Pisa)

Sito web

Primo di una serie di eventi, la Società Numismatica Italiana organizza a Pisa presso il prestigioso Palazzo Blu, l’incontro dedicato alla storia del collezionismo numismatico in Toscana.
La Dott.sa Monica Baldassarri terrà la conferenza “La raccolta Simoneschi e il collezionismo numismatico a Pisa e in Toscana tra Sette e Novecento”, guiderà, successivamente, gli intervenuti nella visita all’esposizione numismatica di Palazzo Blu e alla biblioteca numismatica di Ottavio Simoneschi.

La collezione numismatica di Ottavio Simoneschi
La collezione di monete e medaglie consta più di 3300 pezzi originariamente suddivisi in 5 monetieri.
Sono incerte le fonti attraverso le quali il Simoneschi abbia potuto raccogliere una cosi ampia quantità di materiali numismatici. Comunque  la documentazione superstite ci permette di rintracciare l’origine dei pezzi più prestigiosi presso commercianti e case d’asta dell’epoca, quali Baranowski e Santamaria di Roma, Ratto e Negrini di Milano, Muschietti di Udine.
La raccolta offre un ampio panorama storico e artistico della nostra penisola dal VI secolo a.C.  agli inizi del ‘900. Principalmente costituita da esemplari antichi, comprende un nucleo costituito dalle monete di ambito greco, alcuni pezzi dell’Etruria e una ricca raccolta, la più cospicua, dei materiali romani, di età repubblicana e imperiale, tra i quali medaglioni di grande rarità e bellezza.
Per la parte medioevale e moderna spiccano le serie di Firenze, Milano e Venezia, che per quest’ultima, comprende splendide “Oselle”.
La raccolta comprende anche diversi “falsi d’autore” di epoca moderna e contemporanea.

programma.pdf

Tra eruditi e collezionisti. La tradizione numismatica toscana.

Rispondi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: