schermata-2016-11-16-alle-15-29-05

Sulle spalle dei giganti
XX Congresso Internazionale di Arte Rupestre IFRAO 2018
29 Agosto – 2 Settembre 2018, Darfo-Boario Terme (BS) Italia
sito web

Nella  seduta del 4 settembre 2015, il comitato dell’IFRAO riunitosi a Caceres in Spagna,  ha scelto la Valle Camonica quale sede del prossimo XX INTERNATIONAL ROCK ART CONFERENCE IFRAO 2018, individuando nel Centro Camuno di Studi Preistorici e nella  Cooperativa Archeologica “Le orme dell’Uomo “ gli organizzatori dell’evento.

La scelta è caduta sulla Valle Camonica perché è stato il  primo sito  con arte rupestre al mondo (insieme con la valle del Vézère in Francia) ad entrare nella Lista del  Patrimonio Mondiale  dell’UNESCO, a cui si sono aggiunti negli anni successivi altre 23  aree,  una  scelta pionieristica che ha portando queste fondamentali manifestazioni  dell’intellettualità umana – prima considerate alla stregua di semplici curiosità – all’attenzione  del mondo come momento fondante della cultura umana.

Il tema di quest’anno “Standing on the shoulders of giants / Sulle spalle dei giganti” esprime proprio il concetto  di come l’arte delle origini con i suoi infiniti simbolismi e archetipi possa costituire una grande miniera  per  l’uomo  moderno consentendogli di guardare al di là e al di sopra delle attuali culture.

La Federazione internazionale delle organizzazioni di arte rupestre (IFRAO) nasce a Darwin (Australia) il 3 settembre 1988 dalla volontà di nove organizzazioni dedite allo studio dell’arte rupestre preistorica, con la finalità di operare come organo consultivo democratico attivo a promuovere azioni a supporto dell’attività di ricerca delle organizzazioni federate nell’ottica di una visione sinergica dello studio dell’arte rupestre. Nel corso degli ultimi ventisette anni, il numero delle organizzazioni aderenti è salito a cinquantasei membri provenienti da tutto il mondo e gli affiliati sono saliti a circa 35.000, facendo dell’IFRAO la più grande associazione mondiale che riunisce gli specialisti nelle discipline legate allo studio dell’Arte Rupestre. Il primo obbiettivo di IFRAO è stato la standardizzazione degli aspetti della disciplina, essenziali per una comunicazione efficace presupposto alla collaborazione a cui si sono aggiunti negli anni gli interventi nel campo della tutela e della conservazione dell’arte rupestre: la federazione è diventata il principale organismo internazionale a perseguire la conservazione dell’arte rupestre preistorica.
Il Centro Camuno di Studi Preistorici e la Cooperativa Archeologica “Le orme dell’Uomo”, hanno portato l’arte rupestre della Valle Camonica (e di molti altri siti mondiali) all’attenzione internazionale attraverso lavori di ricerca, di valorizzazione e di divulgazione, con mostre, convegni, pubblicazioni  ed il Valcamonica Symposium.
In 27 anni si sono svolti 18 Convegni mondiali dell’IFRAO: dall’Australia (Cairns) nel 1992, India, USA, Bolivia, Brasile, Russia, Francia, Cina, fino all’ultimo a Caceres (Spagna).

Per questo nuovo incontro si prevedono dagli 800 ai 1200 partecipanti provenienti da ogni continente, collegamenti streaming con sedi universitarie, sezioni  di lavoro in contemporanea, tavole rotonde sui temi delle origini, visite a siti rupestri ed esposizioni. Sarà anche occasione per presentare al mondo il  patrimonio archeologico presente in Valle Camonica nella sua ampiezza territoriale e cronologica unica,  nella sua  realtà scientifica  più innovativa, nella  gestione dei dati e degli allestimenti museali legati all’arte rupestre.

Durante il congresso verranno approfonditi argomenti relativi allo studio dell’arte rupestre, all’archeologia, alla cultura e alla società, dalle origini ai giorni nostri. Durante i cinque giorni, i maggiori esperti internazionali, ricercatori, giovani studiosi e appassionati, si riuniranno e presenteranno i risultati e gli studi sull’arte rupestre, archeologia rupestre e di altri campi di ricerca pertinenti sull’arte paleolitica e post-paleolitica di tutto il mondo. Sono previste più di 30 sessioni, workshop, conferenze, mostre, visite. Grazie al collegamento in streaming sarà possibile seguire alcuni eventi in diretta. Prima e dopo il convegno saranno previste giornate di visita alla Valcamonica e nel nord Italia.

Dal 15 settembre 2016 è aperta la Call of sessions.

Gli organizzatori invitano i colleghi a sottoporre alla loro attenzione le proposte di sessione. Ciascuna sessione dovrà essere guidata da un minimo di due ad un massimo di quattro coordinatori, provenienti da almeno due paesi e organizzazioni diverse. Le sessioni accettate saranno presiedute da almeno due coordinatori, che parteciperanno al congresso. I coordinatori di ciascuna sessione saranno chiamati a promuovere l’evento, invitare i relatori, coordinare la presentazione degli articoli della propria sessione e provvedere al relativo editing per gli atti.

Le proposte di sessione dovranno pervenire alla segreteria del Congresso entro il 15 gennaio 2017. Il comitato scientifico si riunirà il 31 gennaio e l’elenco delle sessioni selezionate sarà pubblicato entro febbraio 2017.

A breve la definizione del Comitato Scientifico Internazionale.
– Segretari e coordinatori del Comitato scientifico: Mila Simoes de Abreu, Andrea Arcà
– Segretario generale: Angelo Fossati (Cooperativa Archeologica Le Orme dell’Uomo)
– Comitato Esecutivo:
Coordinatore generale: Tiziana Cittadini
Segreteria: Uffici CCSP, Nives Pezzoni
Redazione: Federico Troletti e Valeria Damioli
Logistica ed Accoglienza: Medici Paolo e DMO
Cerimoniale e rapporti con le organizzazioni internazionali: Roberta Alberotanza
Comunicazione: Roberta Alberotanza, Valeria Damioli con il supporto di Explora

Per maggori info: ifrao2018@ccsp.it

Segretario Generale
Angelo FOSSATI

Coordinatori Scientifici
Mila SIMÕES de ABREU (CCSP), Andrea ARCÀ (Footsteps of Man)

Sulle spalle dei giganti

Rispondi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: