Nome: Municipio romano di Urvinum Hortense

Località: Collemancio di Cannara, località La Pieve, Perugia, Italia

Cronologia del sito: età romana

Direzione scientifica: direzione scientifica del Prof. Gian Luca Grassigli, docente di Archeologia Classica dell’Università degli Studi di Perugia

Periodo di scavo: Dal 5 giugno al 28 luglio 2017

Turni:

1° turno: 5 giugno-16 giugno

2° turno: 19 giugno-30 giugno

3° turno: 3 luglio-14 luglio

4° turno: 17 luglio-28 luglio

Vitto: a carico dell’organizzazione

Alloggio: a carico dell’organizzazione

Vaccinazioni e visite mediche: certificato di sana e robusta costituzione (per gli studenti non iscritti all’Università di Perugia)

Corso sulla sicurezza in cantiere: non richiesto

Assicurazione: assicurazione personale. Informarsi prima della stipula di una copertura assicurativa personale, presso la segreteria del proprio Ateneo, dell’esistenza di una eventuale convenzione ( copertura assicurativa integrata nella convenzione). Chiedere alla propria Università se la partecipazione a scavi extra-Ateneo viene riconosciuta con CFU e se è sufficiente una dichiarazione del direttore dello scavo per il riconoscimento dei crediti;

Info e iscrizione: inviare la scheda di partecipazione entro e non oltre il 1° maggio 2017LABORATORIOARCHEOLOGICO@hotmail.com

Contatti social: http://laboratorioarcheol.wix.com/unipg@PerugiaUniversity

Il progetto in breve:  Nelle vicinanze del borgo di Collemancio di Cannara, sulla collina di La Pieve sono tutt’ora visibili i resti monumentali del municipio romano di Urvinum Hortense. Allo stato attuale delle ricerche è possibile ipotizzare una prima monumentalizzazione dell’area attorno alla seconda metà del III secolo a.C., alla quale risale la costruzione del tempio tuscanico tripartito in opera quadrata. La municipalizzazione e quindi l’istituzione di Urvinum Hortense, avvenne in seguito alla guerra sociale del 90 a.C.
A questa fase risalgono le tracce di una prima urbanizzazione dell’abitato, come testimoniano le porzioni di strada visibili in prossimità dell’antico tempio. Attorno al II secolo d.C. sono datate le evidenze di un complesso termale monumentale, emblema della vitalità del municipio in età imperiale.
Il nostro progetto rientra nel programma di ricerca e valorizzazione del patrimonio culturale archeologico del comune di Cannara ed è condotto in collaborazione scientifica con la Soprintendenza Archeologica dell’Umbria; inoltre rientra nel programma di ricerca archeologica e di formazione inerente le attività didattiche e pratiche dell’Università degli Studi di Perugia. Le indagini previste avranno come finalità primaria l’acquisizione di elementi utili alla conoscenza basilare dell’impianto urbano e della sua evoluzione, di indicativi funzionali alla definizione delle diverse fasi di vita nonché la messa in luce di alcune delle strutture più rilevanti sia pubbliche sia private.

Municipio romano di Urvinum Hortense

Rispondi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: